Snapchat su dispositivi con Xposed Framework


Informazioni su Snapchat e Xposed

Per una serie di problemi di sicurezza, Snapchat, per la piattaforma Android, ha bloccato tutti gli utenti con accesso root utilizzanti l’Xposed Framework. Il problema non sta nel root o nell’Xposed Framework, bensì nel xposedbridge.jar che cambia il codice nel framework il quale fa crashare l’applicazione al momento del login. A seguire la soluzione grazie all’utilizzo di RootCloack!

Snapchat Xposed

Procedimento

  • Disinstallare l’Xposed Framework (se già installato).
  • Installare Snapchat (se già installato durante la presenza di Xposed, disinstallarlo e fare un’installazione pulita).
  • Accedere al proprio account (Attenzione: da questo momento non eliminate più i dati dell’applicazione, altrimenti vi toccherà ripetere il procedimento dall’inizio).
  • Installare l’Xposed Framework.
  • Scaricare, installare e attivare il modulo RootCloack (lo trovate nella sezione Download dell’Xposed Installer).
  • Riavviare lo smartphone.
  • Avviare RootCloack.
    • In Add/Remove Apps, cliccare sui tre puntini in alto a destra, scegliere Reset to Default Apps e dare l’OK.
    • Sempre in Add/Remove Apps, premere + e selezionare Snapchat.
    • In Add/Remove Keywords e in Add/Remove Commands aggiungere Xposedbridge.jar, XposedBridge e, se avete installato il modulo Snapprefs, Snapprefs.apk e Snapprefs.

I commenti sono chiusi.